martedì 25 aprile 2017

Raccolta di fotografia di genocidio armeno

Raccolta di fotografia di genocidio armeno

      Ci sono numerose foto relative al genocidio armeno presa da vari testimoni oculari e inclusi nelle aziende di molti archivi di tutto il mondo, in particolare russo, tedesco, austriaco, americano, norvegese, armeno e altri. Tenendo conto del periodo di eventi tragici, quando fotocamere non erano disponibili per tutti, soprattutto nel periodo di tempo di guerra e nei luoghi fuori dei principali centri urbani, quelle foto rappresentano la prova più importante della tragedia della nazione armena . Durante la prima guerra mondiale il governo turco divieto di impiegare fotografie di deportati o corpi di coloro armeni, che sono stati uccisi o sono morti durante le marce della morte. Tuttavia ci sono centinaia di testimonianze fotografiche del genocidio armeno, che sono le principali fonti visive del "il primo genocidio ideologicamente motivato del 20 ° secolo".
       Ogni anno decine di nuovi materiali fotografici sono rivelati da varie fonti.


Rifugiati Collection armeno del fotografo
 militare russo Parakhodov


Starved donna armena con suo figlio nel deserto siriano, 1916 
Donna armena, torturato dai turchi
Esecuzione di armeni in Costantinopoli, giugno 1915 
Il trasporto dei rifugiati Raccolta del russo fotografo militare Parakhodov 
Armeni decapitate
Armeni bruciati vivi in Sheykhalan da soldati turchi 1915


Il trasporto dei rifugiati Raccolta del russo
 fotografo militare Parakhodov 


Il ritiro dei rifugiati Raccolta del russo fotografo militare Parakhodov
La vista panoramica di Shushi - centro culturale armeno del Karabakh, dopo il 1920 strage e distruzione

La vista panoramica di Shushi - centro culturale armeno del Karabakh, dopo il 1920 strage e distruzione

Smirne nel fuoco del 1922
Smirne nel fuoco del 1922
Smirne nel fuoco del 1922
Smirne nel fuoco del 1922
Smirne nel fuoco del 1922
Kharberd 1915: uno dei tanti bambini armeni sprecato via ad uno scheletro Maria Jacobsen, Diario 1907-1919. Kharput-Turchia, Tradotto in armeno dal manoscritto originale di Nerses Pakhdikian, Mihran Simonian, Antelias-Lebanon 1979

Sorella Starved e fratello orfano durante i massacri Der Zor-1919 Collezione David Adamyan





Mousheghik, dal villaggio di Dizi della provincia di Van, che mostra i fori nelle sue mani dopo essere stato crocifisso, 1915
Morto di stanchezza: un bambino armeno deportato (Kharberd, 1915) Maria Jacobsen, Diario 1907-1919. Kharput-Turchia, tradotto in armeno dal manoscritto originale di Nerses Pakhdikian, Mihran Simonan, Antelias-Libano.

Torturato e ucciso sacerdote armeno
Orfani armeni raccolti nel deserto di Der-Zor (al centro è David Adamyan) 1919
Bambini armeni rimpatriati a Adana, 1918 Nel 1920 molti di loro saranno uccisi e due volte deportati
Un gruppo di persone, tra le quali Harutyun Hovakimyan, stanno scavando dalla terra i resti delle vittime armene, Der-Zor, 1938

Un gruppo di armeni da Zeytun che sono stati forzatamente portati a Marash maggio 1915: Dopo mezz'ora di essere fotografato, turchi bruciato e tutti massacrati. Il governatore di Marash si trova nella fila superiore
Rifugiati armeni alla piramide fatta dagli skiff dei martiri armeni 

Orfani armeni in Vagharshapat (Echmiadzin), Estate 1915





Maria Jacobsen, Diario 1907-1919. Kharput-Turchia, Tradotto in armeno dal manoscritto originale di Nerses Pakhdikian, Mihran Simonian, Antelias-Lebanon 1979

La sepoltura della famiglia di rifugiati armeno occidentale, provincia Erivan, Estate 1915
Sopravvissuti armeni dopo il massacro di 1909 Deurt-Yol, Cilicia
Profughi armeni di Aleppo, 1919
Profughi armeni di Aleppo, 1919
Un campo di deportazione di Ras-ul Ayn nel deserto siriano, 1915-1916
Una scena del campo di deportazione in Rakka
Deportato popolazione armena nei deserti della Mesopotamia 

Il corpo tormentato di una donna armena
Il corpo di un abitante del villaggio armeno di neve
I resti delle vittime armene in un canale vicino Yerznka
I resti delle vittime armene in un canale vicino Yerznka 
I resti delle vittime armene in un canale vicino Yerznka 
I resti delle vittime armene in un canale vicino Yerznka 
I resti delle vittime armene in un canale vicino Yerznka
Gli ufficiali tedeschi e turchi in posa per scattare fotografie con teschi delle vittime armene
Una veduta del quartiere armeno distrutta di Yerznka
Collezione del "Album dei rifugiati 1915-1916"

Corpi decapitati dei lavoratori armeni, coinvolge nella costruzione della strada di Bitlis 
Resti di cadaveri bruciati vivi armene nel bestiame-capannone in Aly-Zrna 
Corpi di armeni uccisi brutalmente sotto il Ponte Bitlis
Sculls e corpi di armeni, uccisi in Ali Zrna 
Scheletri di donne armene e dei bambini nel vicolo del monastero St.Karapet in Mush
Scheletri di bambini armeni torturati e donne vicino monastero di Mush
Scull di rifugiati vive-bruciato a Bitlis
I resti di bambini armeni, annegati nel Mar Nero, Trapezoid, 1916
Corpo di lavoratore armeno, ucciso dai Turchi sulla strada vicino Mush
Lavoratore armeno ucciso a Bitlis
Corpi decapitati dei lavoratori armeni, coinvolge nella costruzione della strada di Bitlis
Corpo di violentata, torturata e decapitata donna armena in Bitlis
Il resto dei profughi durante la ritirata Van del 14 luglio 1915, nei pressi di Tashlichay
Raduno degli orfani e dei bambini perduti durante l'esodo Van 1915 
Le vittime di epidemie durante il ritiro del 14 luglio 1915 a Igdir boschetto
La sepoltura della famiglia di rifugiati armeno occidentale, provincia Erivan, Estate 1915 
Resto rifugiati in piedi del Ararat durante la ritirata del 14 luglio 1915
Raccolta di "Armyanski vestnik"


Nella piazza, che è stato scelto per la costruzione del teatro armeno in Erzingan # 9, il 26 febbraio, Front page, 1917, Mosca

Il resto dei profughi armeni, sulla strada per Erevan 31 gennaio 1916, Mosca






Orfani di orfanotrofio del Comitato armena di Mosca in Alashkert # 1 31 gennaio 1916, pag. 20, Mosca
I rifugiati vicino alla parete del monastero # 3 14 febbraio 1916, pag. 15, Mosca 
Cieco rifugiati armeni # 6, 6 marzo 1916, pag. 11, Mosca




Bambini armeni, le vittime delle atrocità turche
 il 27 novembre, Prima pagina, 1916, Mosca

Strada Distrutto nel quartiere armeno di Erzincan 19 febbraio Front page, 1917, Mosca





Nella piazza, che è stato scelto per la costruzione del teatro armeno in Erzingan # 9, il 26 febbraio, Front page, 1917, Mosca
L'orfanotrofio di "Fratello Help" in Echmiadzin # 1 31 gennaio 1916, Front page, Mosca